Conoscere l’importanza dei backup

Molti professionisti, PMI e grandi realtà aziendali, ancora oggi sono prive di una corretta politica di backup dei dati. La consapevolezza di quanto i dati aziendali siano fondamentali per il proprio business e di quale sia il significato e la necessità di utilizzare una procedura di salvataggio dati è purtroppo un aspetto al quale spesso non viene data la giusta importanza se non quando ormai è già troppo tardi.

Cosa è un backup

Un backup altro non è che una copia di riserva o di sicurezza, che previene la perdita improvvisa e definitiva dei dati in caso di eventi accidentali e/o intenzionali all’interno della propria infrastruttura tecnologica o più semplicemente del proprio ufficio.

Se per qualsiasi ragione il server o più banalmente il computer su cui lavoriamo quotidianamente, dovesse guastarsi all’improvviso, l’unico modo che avremmo di recuperare il nostro lavoro e quindi i nostri dati, sarebbe attraverso il ripristino di un backup e cioè di una copia di riserva salvata precedentemente.
Solo attraverso la periodica procedura di salvataggio dei backup possiamo garantire un’ancora di salvezza in situazioni che potrebbero rivelarsi catastrofiche.

Come fare il backup

Compresa l’importanza che rivestono i backup per il nostro lavoro e per la nostra azienda, non resta che passare alla fase organizzativa e al come fare il backup.
Ma allora da dove cominciamo?

Un buon inizio può essere quello di stilare una checklist per identificare i punti chiave che ci consentiranno di implementare una corretta procedura operativa.

Ecco un esempio pratico:

 

  • Dati backupIdentificare e classificare secondo un criterio stabilito in fase di pianificazione di quali dati è necessario eseguire un backup ( foto, documenti di vari formati, database, applicativi, sistemi operativi etc.)

 

 

 

 

 

  • Periodicità backupDefinire la periodicità dei backup ad intervalli giornalieri, settimanali, mensili etc. e in quali intervalli orari.

 

 

 

 

 

 

  • Supporti backupDefinire il supporto sul quale eseguire i backup: hard disk esterni, NAS, DVD, Cloud services etc. etc.

 

 

 

 

 

 

 

  • Backup toolsSelezionare lo strumento con il quale eseguire i backup come software specifici per automatizzare il processo periodico di copia (dai più costosi a quelli più economici)

 

Tipologie di backup

Backup
Primo salvataggio dei dati che genera il nostro primo archivio. Possiamo decidere come

Backup dislocati
Backup di dati che sono distribuiti in punti geograficamente dislocati su server, desktop (uffici) e/o notebook (utenti mobili) etc. Lo scenario è decisamente più complesso e richiede grande attenzione nella creazione di una efficiente ed efficace politica di backup e ripristino.

Backup ridondanti
Questa è una soluzione che si utilizza per garantire la continuità dei servizi anche in caso di failover (guasti, malfunzionamenti) che rendono inutilizzabile completamente un server o una parte di esso (componenti software o hardware).
In questo scenario il backup viene effettuato su più dischi ma richiede sistemi hardware e software specifici che possono richiedere maggiori investimenti nella scelta del software di backup e dei supporti destinati allo storage.

Soluzioni di Disaster Recovery e di Business Continuity
Per Disaster Recovery (DR) si intende l’insieme dei processi e delle tecnologie logistiche ed organizzative necessarie per ripristinare sistemi, dati e infrastrutture necessarie all’erogazione di servizi di business , in casi di gravi emergenze che ne inficiano la regolare attività.

Per Business Continuity (BC) si intende la capacità dell’azienda di continuare ad erogare i propri servizi e quindi ad esercitare il proprio business, anche a fronte di eventi che possono determinare malfunzionamenti nei propri sistemi informativi.

 

Conclusioni

Anche se nella maggior parte dei casi il backup viene visto come una procedura complessa, costosa e lunga da implementare, soprattutto se non si hanno in azienda le giuste competenze, di fatto implementarla, garantisce maggiore tranquillità e sicurezza per tutta l’azienda. Se pensate che non succederà mai niente vuol dire che non date importanza ai vostri dati e di conseguenza al vostro business.